Analisi di mercato

Albania crescono le esportazioni

Albania crescono le esportazioni

Le esportazioni hanno raggiunto 262 miliardi di ALL durante i primi 10 mesi di quest’anno, aumentando del 16% rispetto all’anno precedente secondo le statistiche di INSTAT.

Nel mese di ottobre, le esportazioni sono state pari a tutti i 30 miliardi, con un aumento del 21,2% rispetto all’anno precedente e del 14,8% rispetto a settembre.

Anche nel mese di ottobre la crescita delle esportazioni è stata sostenuta dal gruppo di minerali e combustibili.

Nella crescita annuale del 21,2%, l’impatto è venuto dal gruppo   “minerali, combustibili ed elettricità” , che ha contribuito con l’8,8%, seguito da “Macchine, attrezzature e pezzi di ricambio” di 4 punti percentuali, “Materiali da costruzione e metalli “di 3,1 punti percentuali.

Il gruppo “Minerali, combustibili ed energia” ha guidato la crescita delle esportazioni quest’anno dopo un periodo di diversi anni in cui questo gruppo ha rallentato a causa del basso prezzo del petrolio sulle borse internazionali e della minore produzione da parte di Bankers Petroleum, l’esportatore la più grande del paese e sfrutta con la concessione il giacimento petrolifero di Patos Marinza. Le esportazioni di questo gruppo sono ammontate a 49,5 miliardi di ALL per 10 mesi, con un’espansione di quasi il 37%.

Il gruppo “tessile e calzature”, che è il principale gruppo di esportazioni del paese, quest’anno ha registrato una performance debole, colpita dal deprezzamento dell’euro, che sta riducendo il reddito degli esportatori del Lek. Secondo i dati relativi ai primi 10 mesi dell’anno, le esportazioni hanno raggiunto TUTTI i 103 miliardi di euro, con una crescita annua del 6%.

La crescita è stata seguita anche dalle esportazioni di “materiali da costruzione e metalli”, che ammontavano a TUTTI 45 miliardi, con un aumento del 25% nei 10 mesi, principalmente influenzato dalla società Kurum, che dopo l’operazione di ristrutturazione per i fallout annunciata a marzo Il 2017 è stato completamente razionalizzato e ha ampliato le sue esportazioni di metalli principalmente verso i mercati della regione, dove prevale il Kosovo, nonostante siano colpiti dal deprezzamento dell’euro. Il peso di questo gruppo nelle esportazioni totali è di circa il 17%.

Le esportazioni di “macchinari, attrezzature e pezzi di ricambio” sono state il secondo in termini di contributo nel mese di ottobre del 4%. Le esportazioni per i primi 10 mesi dell’anno sono state TUTTE le 15 miliardi, con un aumento del 22,5% su base annua. La crescita delle esportazioni di questo gruppo è il risultato dell’attività delle società elettriche con sede in Germania, come Forschner, che ha iniziato la sua attività nel 2015 con una fabbrica a Vaqarr e ora sta cercando di espandersi.

Le esportazioni di “cibo e bevande” hanno avuto un rendimento più lento quest’anno. Le esportazioni per il periodo di 10 mesi sono state di 26 miliardi di lek, con una crescita annua del 9,3%.

I deficit sono nuovamente ridotti

Nel mese di ottobre, le importazioni di beni sono stati pari a 58 miliardi, in crescita del 1,0%, rispetto a un anno prima e del 14,0%, rispetto a settembre 2018. Il deficit commerciale di questo mese è di 28 miliardi di dollari, in calo del 14,2% rispetto a ottobre 2017 e in aumento del 13,1% rispetto a settembre 2018

La performance commerciale delle merci da parte dei paesi partner

Nell’ottobre 2018, i paesi con cui l’Albania ha registrato il maggiore aumento delle esportazioni rispetto a ottobre 2017 sono: Italia (3,5%), Spagna (91,7%) e Kosovo (46,6%). Mentre i paesi con cui le esportazioni hanno registrato il calo maggiore sono stati: Cina (-4,6%) e Ucraina (-36,0%). Nell’ultimo decennio, i paesi con cui l’Albania ha registrato il maggiore incremento delle esportazioni rispetto all’anno precedente sono: Italia (3,9%), Kosovo (27,5%) e Spagna (66,7% ). Mentre i paesi con cui le esportazioni hanno registrato il calo maggiore sono stati: Cina (-35,6%), Ucraina (-51,6%) e Russia (-57,6%). Nell’ottobre 2018, i paesi con cui l’Albania ha registrato il maggiore aumento delle importazioni rispetto a ottobre 2017 sono: Turchia (1,7%), Cina (17,9%) e Germania (3,4%). Mentre i paesi con cui le importazioni hanno registrato il calo maggiore sono: Italia (-4,3%), Russia (-28,1%) e Svizzera (-53,0%). Nell’ultimo decennio, i paesi con cui l’Albania ha registrato il maggiore incremento delle importazioni rispetto all’anno precedente sono: Turchia (4,7%), Grecia (3,2%) e Cina (9,7% ). Mentre i paesi con cui le importazioni hanno registrato il calo più consistente sono stati: Italia (-0,5%), Germania (-3,7%) e Svizzera (-27,7%).

Per informazioni e consulenze gratuite su investimenti, internazionalizzazioni, delocalizzazioni, contabilità, tassazione, diritto del lavoro, ricerca, selezione e formazione delle risorse umane, non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype: italian.network
https://www.italian-network.net
https://albaniainvestimenti.com

https://www.jobinalbania.com

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *