Bandi e gare Incentivi e agevolazioni

Terza call IPARD di finanziamento agricolo e agro-alimentare in Albania

L’Albania non è solo un paese che ha notevoli risorse naturali ma anche un’economia in crescita  grazie agli incentivi di legge, volti ad attirare gli investitori.

L’Albania è geograficamente un paese europeo.

Nel prossimo futuro lo diventerà anche politicamente, vista la sua rapida evoluzione nel raggiungimento degli standard europei e grazie al suo attuale status di paese candidato all’ingresso nella UE Investimenti strategici.

Già nel 2015, avevamo indicato una serie di opportunità di finanziamento di progetti strategici, tramite incentivi e investimenti.

Già dal 2018 il governo Albanese con il supporto di UE, BERS, Fondo di Sviluppo Albanese e Fondo di sviluppo americano, aveva stanziato per la crescita mirata della produttività nelle grandi aziende oltre 7,8 miliardi di lek forniti dal programma IPARD. Questi fondi miglioreranno la produzione, la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli per aumentare la loro nutrizione e nutrizione.

Grazie al programma Ipard, l’agroindustria albanese ha beneficiato di un finanziamento di 71 milioni di euro ai quali andranno aggiunti anche 23 milioni di euro stanziati dal governo di Tirana. Il ministro albanese dell’Agricoltura ha fatto sapere che per accedere ai fondi Ipard gli interessati dovrebbero presentare dei progetti dettagliati. Sono 34 milioni a sostegno degli investimenti in aziende agricole. I finanziamenti partiranno da un minimo di 10 mila euro fino ad un massimo di 500 mila euro e potranno coprire fino al 70 per cento del valore del progetto. Altri 26 milioni di euro andranno a favore dei progetti nel settore dell’agroindustria, mentre il restante finanziamento sarà rivolto alle attività non agricole ma che si svolgono nelle aree rurali, come avevamo anticipato in questo articolo.

Il Programma IPARD è stato approvato dalla decisione della Commissione Europea in data 20 luglio 2015. Questo programma mira a sostenere gli agricoltori, imprese agricole, comprese le cooperative, impianti di trasformazione alimentare, persone fisiche o giuridiche le microimprese e le piccole imprese private non agricoli effettuare investimenti per la produzione e la trasformazione nel settore lattiero-caseario, carne, frutta e verdura, protezione delle piante e vigneti. Il programma mira anche a sostenere gli investimenti in acquacoltura, turismo naturale e rurale e produzione di energia rinnovabile. Indicatori e obiettivi prevedono che alla fine di questo programma saranno sostenuti circa 750 progetti di investimento e saranno creati circa 800 posti di lavoro, come approfondito nel nostro articolo di ottobre 2018.

Il 30 novembre 2018 sono state aperte le domande per gli agricoltori e le industrie agro-alimentari alla ricerca di sovvenzioni dai fondi IPARD II. Il primo invito si concentrerà su tre misure di supporto: in agricoltura, finanziando fino al 70% del valore, l’agro-trasformazione fino al 50% e lo sviluppo rurale, supportando fino al 65% del valore del finanziamento.

Il 12 dicembre prossimo (2020) si apre il terzo bando del fondo IPARD II, per un residuo di 28 milioni di euro, che chiuderà il 25 gennaio 2021.

Terza call IPARD

Per informazioni sull’Albania e consulenze gratuite su contabilità, tassazione, diritto del lavoro, investimenti, internazionalizzazioni, delocalizzazioni, ricerca, selezione e formazione delle risorse umane, immobili, trasferimenti di residenza, certificazioni, non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype:italian.network
https://www.italian-network.net/
https://albaniainvestimenti.com/

https://www.jobinalbania.com/

https://albaniaimmobiliare.com/

Roberto Laera

Roberto Laera È laureato in Scienze Aziendali presso l’Istituto Superiore di Finanza e Organizzazione Aziendale di Milano, con circa 20 anni di esperienza nell’ambito della consulenza aziendale, organizzativa risorse umane, della formazione. È senior consultant di numerose aziende nazionali e internazionali. Ha lavorato tra le altre per George S. May, Telecom Italia Learning Services, Bosch. Dal 2008 amministratore unico di IN Italian Network Sh.p.k. e Albania Investimenti Sh.p.k. con sedi a Tirana in Albania e Bari in Italia, offre consulenza all’internazionalizzazione delle imprese, fiscale, finanziaria e servizi fiduciari. È professore a contratto della Facoltà FASTIP dell’Università Aleksander Moisiu di Durazzo per la materia di “Introduction to Business”. È componente del Advisory Board dell’Università Nostra Signora del Buon Consiglio di Tirana. È delegato per l’Albania di ASSORETIPMI. È referente per i rapporti istituzionali per l’Italia dell’Albania Development Fund
Follow Me:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *