Incentivi e agevolazioni Job in Albania Normativa fiscale

Albania: richiesta sussidio disoccupazione

Albania: richiesta sussidio disoccupazione

Come richiedere un aiuto finanziario ai sensi del DCM 254, datato 27.03.2020.

 

Determinazione delle procedure, della documentazione e dell’importo dell’assistenza finanziaria per i dipendenti delle entità aziendali con un reddito annuo fino a 14 milioni di Lek, assistenza economica e di pagamento reddito da disoccupazione durante il periodo di calamità naturale dichiarato come conseguenza di COVID-19

 

Secondo la Decisione del Consiglio dei Ministri n. 254, del 27.03.2020 “Sulla determinazione delle procedure, della documentazione e dell’importo dell’assistenza finanziaria per i dipendenti delle entità aziendali con un reddito annuo fino a 14 milioni di LEK, assistenza economica e di pagamento reddito da disoccupazione durante il periodo di calamità naturale dichiarato come conseguenza di COVID-19 “, i contribuenti che richiederanno un aiuto finanziario dovrebbero:

– per il 2019 di aver realizzato ricavi fino a 14 milioni di LEK,

– cessato la propria attività ai sensi degli ordini del Ministro della sanità e della protezione sociale (MHSW) emanati a tale scopo, e

– avere un obbligo fiscale per l’imposta sul reddito o l’imposta sul reddito semplificata

Per presentare il modulo “Richiesta di aiuti finanziari”, tutti i contribuenti che soddisfano i criteri di cui sopra devono presentare domanda tramite il conto di deposito elettronico, a partire dal 1 ° aprile in poi.

La Guida pratica su come applicare e completare questo modulo (allegata al presente avviso) spiega i passaggi da seguire per completarlo correttamente.

Guida pratica su come richiedere il sussidio di disoccupazione

  • Le persone con status di lavoratore autonomo come beneficiari ai sensi del DCM n. 254, datato 27. 03.2020, nella compilazione del modulo di assistenza finanziaria, se non dispongono di un conto personale, possono utilizzare le informazioni del conto bancario aperto allo scopo di business. Se non dispongono di un conto commerciale, dovranno recarsi presso una delle banche commerciali per aprire un conto bancario personale o commerciale.
  • I beneficiari (dipendenti di imprese familiari non retribuiti; dipendenti di persone fisiche commerciali; dipendenti di persone giuridiche) che non dispongono di un conto bancario attivo devono riferire a una delle banche commerciali che operano in il nostro paese, per consentire l’apertura di un conto bancario.

Avvertenza: le informazioni sul conto bancario fanno parte dei dati obbligatori da compilare nel modulo di assistenza finanziaria

Devono essere resi disponibili dagli individui beneficiari e resi disponibili all’entità prima di applicare elettronicamente al conto di deposito elettronico.

  1. I lavoratori autonomi, che possono essere soggetti a riscossione forzata delle imposte (blocco del conto bancario), devono aprire un conto bancario personale (che non può essere utilizzato per altri scopi) per effettuare consentire di ottenere assistenza finanziaria.
  2. Le entità che soddisfano il requisito devono assicurarsi di inserire i dettagli corretti delle persone beneficiarie, in cui l’IBAN del conto bancario è molto importante.

Il completamento impreciso di questi dati blocca il processo di trasferimento del pagamento dal Tesoro ad altri beneficiari, parte dello stesso Modulo.

 

Per informazioni e consulenze gratuite su investimenti, internazionalizzazioni, delocalizzazioni, contabilità, tassazione, diritto del lavoro, ricerca, selezione e formazione delle risorse umane, immobili, trasferimenti di residenza, non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype: italian.network
https://www.italian-network.net
https://albaniainvestimenti.com

https://www.jobinalbania.com

https://albaniaimmobiliare.com/

Roberto Laera

Roberto Laera È laureato in Scienze Aziendali presso l’Istituto Superiore di Finanza e Organizzazione Aziendale di Milano, con circa 20 anni di esperienza nell’ambito della consulenza aziendale, organizzativa risorse umane, della formazione. È senior consultant di numerose aziende nazionali e internazionali. Ha lavorato tra le altre per George S. May, Telecom Italia Learning Services, Bosch. Dal 2008 amministratore unico di IN Italian Network Sh.p.k. e Albania Investimenti Sh.p.k. con sedi a Tirana in Albania e Bari in Italia, offre consulenza all’internazionalizzazione delle imprese, fiscale, finanziaria e servizi fiduciari. È professore a contratto della Facoltà FASTIP dell’Università Aleksander Moisiu di Durazzo per la materia di “Introduction to Business”. È componente del Advisory Board dell’Università Nostra Signora del Buon Consiglio di Tirana. È delegato per l’Albania di ASSORETIPMI. È referente per i rapporti istituzionali per l’Italia dell’Albania Development Fund
Follow Me:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *