Albania investimenti Economia

Albania prepara regolamento per il trading di criptovalute

La Financial Supervision Authority (FSA) ha anche preparato la seconda serie di bozze di regolamento che consentiranno la concessione di licenze e il funzionamento di entità finanziarie legate al trading di criptovalute, sulla base della legge del 2020 “Sui mercati finanziari basati sulla tecnologia di registro distribuita”.

Il progetto di regolamento “Sulla concessione di licenze a soggetti che operano come borse di studio DLT” mira a determinare le regole e le procedure dettagliate per l’autorizzazione, il tipo di documenti di prova, le modalità di revisione e valutazione dei documenti, le regole interne di funzionamento e le regole dettagliate per la quotazione e la negoziazione di token digitali e valute virtuali per entità che operano o cercano di operare come borse valori DLT (basate su Distributed Registry Technology).

In base alle disposizioni di legge, AFSA può rilasciare licenze DLT stock di categoria A, dove possono essere scambiati solo digital service ground, digital asset ground e digital payment ground;

patenti di categoria B, dove oltre all’attività consentita per la categoria A, è possibile negoziato anche prima della FIAT e della valuta virtuale;

licenze di categoria C, dove oltre all’attività consentita per le categorie A e B, possono essere negoziati anche titoli di token digitali.

Alla DLT Stock Exchange è vietato condurre operazioni per proprio conto e negoziare in base al principio di conformità.

La documentazione di domanda deve contenere, oltre alla documentazione di base, quali statuto, estratto di iscrizione e struttura organizzativa, il business plan almeno per i primi tre anni di attività, comprensivo della descrizione dell’attività dell’ente, delle prospettive di sviluppo dell’attività , le aspettative dell’ente sull’attività che svolgerà, le modalità di soddisfacimento dei requisiti di adeguatezza patrimoniale.

Il piano aziendale dovrebbe includere anche il piano di marketing dell’azienda, compresi i clienti target, nonché il piano finanziario, con una descrizione di come sarà coperto il costo di avviamento e come verranno mantenuti e implementati i requisiti e il programma di adeguatezza patrimoniale. per la formazione continua di tutto il personale per soddisfare gli standard delle competenze professionali.

Ai candidati sarà inoltre richiesto di avere un contratto di lavoro con l’amministratore, una dichiarazione di responsabilità, che descriva le responsabilità dei funzionari designati come personale chiave, nonché un certificato bancario che confermi il pagamento in lek, per conto dell’azienda, del minimo capitale iniziale in una delle banche della Repubblica d’Albania. Tale importo viene sbloccato mediante comunicazione all’Autorità, al termine dell’iter autorizzativo.

Se la società ha esercitato un’altra attività prima della richiesta di operare come borsa valori DLT, oltre ai documenti di cui sopra, deve presentare anche il bilancio certificato degli ultimi 3 anni, un’attestazione dell’amministrazione fiscale sullo stato delle imposte responsabilità e una dichiarazione che la società non è sotto inchiesta o processo per aver commesso alcun reato. La domanda richiederà anche documentazione relativa alla reputazione degli azionisti e documentazione che giustifichi la provenienza del capitale.

Al ricevimento della domanda di licenza e del pacchetto di documenti, l’Agenzia nazionale per la società dell’informazione e l’Autorità di vigilanza finanziaria competente istituiscono una commissione mista che effettuerà il loro esame e valutazione in conformità con le disposizioni del presente regolamento e della legge applicabile. . Le regole per il funzionamento e l’organizzazione della commissione sono stabilite con decreto congiunto delle autorità preposte.

La commissione valuterà la sussistenza dei criteri di idoneità e competenza dei soci, dell’amministratore, dei membri del consiglio di amministrazione/vigilanza, nonché del personale più rilevante; conformità del soggetto richiedente alle prescrizioni della Legge e del presente regolamento; la capacità e capacità del soggetto richiedente di mantenere e soddisfare in futuro le condizioni generali ed i criteri specifici di legge e regolamentari.

  • L’Autorità può respingere la domanda di licenza nei casi in cui il richiedente non abbia pagato la tassa di domanda di licenza;
  • quando ritenga, che il soggetto richiedente abbia presentato documenti o informazioni false, inesatti o incompleti;
  • quando ritenga, che i documenti presentati dall’ente richiedente siano insufficienti o che l’ente richiedente non soddisfi le condizioni e i criteri per la concessione della licenza;
  • quando ritenga, che l’entità richiedente non sarà in grado di soddisfare in futuro le condizioni e i criteri per la concessione della licenza.

E.Shehu

Per informazioni sull’Albania e consulenze gratuite su:

  • contabilità
  • tassazione
  • diritto del lavoro
  • investimenti
  • internazionalizzazioni
  • delocalizzazioni
  • ricerca
  • selezione e formazione delle risorse umane
  • immobili
  • trasferimenti di residenza
  • defiscalizzazione della pensione
  • permessi di soggiorno
  • certificazioni

non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype:italian.network
https://www.italian-network.net/
https://albaniainvestimenti.com/

https://www.jobinalbania.com/

https://albaniaimmobiliare.com/

Roberto Laera

Roberto Laera È laureato in Scienze Aziendali presso l’Istituto Superiore di Finanza e Organizzazione Aziendale di Milano, con circa 20 anni di esperienza nell’ambito della consulenza aziendale, organizzativa risorse umane, della formazione. È senior consultant di numerose aziende nazionali e internazionali. Ha lavorato tra le altre per George S. May, Telecom Italia Learning Services, Bosch. Dal 2008 amministratore unico di IN Italian Network Sh.p.k. e Albania Investimenti Sh.p.k. con sedi a Tirana in Albania e Bari in Italia, offre consulenza all’internazionalizzazione delle imprese, fiscale, finanziaria e servizi fiduciari. È professore a contratto della Facoltà FASTIP dell’Università Aleksander Moisiu di Durazzo per la materia di “Introduction to Business”. È componente del Advisory Board dell’Università Nostra Signora del Buon Consiglio di Tirana. È delegato per l’Albania di ASSORETIPMI. È referente per i rapporti istituzionali per l’Italia dell’Albania Development Fund
Follow Me:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.