Vivere in Albania

Albania: nuova legge sui permessi di soggiorno

Una nuova legge per il rilascio del permesso di soggiorno ai cittadini stranieri che si trasferiscono in Albania, è in discussione al Parlamento.

Il permesso di soggiorno per pensionati fornirà la possibilità di richiedere un permesso di soggiorno permanente ai pensionati stranieri.

Dopo la legge per la detassazione delle pensioni dei cittadini dell’Unione Europea e dei cittadini Albanesi residenti all’estero, approvata a gennaio di quest’anno, questa nuova legge, faciliterà l’ingresso e il trasferimento di pensionati e lavoratori che sceglieranno l’Albania come terra per una nuova vita.

Sembra che una delle mete più sognate dagli italiani, sia proprio il Paese delle Aquile, vicinissimo alle coste italiane, dove il costo della vita e la tassazione per i pensionati italiani è molto conveniente.

Il costo della vita: uno stipendio medio in Albania si aggira intorno ai 250 / 300 euro al mese, quindi con una pensione netta di 1.000 euro al mese è come vivere in Italia con una pensione da 2 mila euro.

Costo viaggio Italia/Albania: se si va con il traghetto, il costo è di circa 100 euro a persona e 100 per il posto auto, ma questa è una cifra molto approssimativa, se si prenota e si va in bassa stagione si paga di meno. per un volo diretto Alitalia tra Bari e Tirana, il costo è di 133 euro a persona, ma con i nuovi voli wizz air, anche €. 9,90

Costo prestazioni mediche particolari: negli ultimi anni si sta affermando in Albania un turismo molto particolare, il turismo medico. Si parla soprattutto di prestazioni da dentisti ed odontoiatri, che pare siano molto bravi e particolarmente economici, il costo per un lavoro importante sui denti è di 1/3 rispetto ai dentisti italiani.

In Albania molte persone parlano italiano: moltissime persone parlano italiano in Albania, i motivi sono tra i più svariati, ma principalmente sono 2: le centinaia di migliaia di albanesi che in questi ultimi 30 anni sono migrati in Italia di cui tanti sono tornati e la TV italiana, che all’epoca era più vista della Tv albanese. Non ci saranno quindi molte difficoltà per un pensionato italiano che si trasferisce in Albania per la lingua.

Albania un paese da scoprire: il paese delle Aquile, è stato messo in cima alle classifiche dei posti più interessanti da visitare nel 2015 da prestigiose riviste turistiche. La natura selvaggia di gran parte di questo piccolo paese è quella ‘cosa in più’, che altri posti non hanno, la costa mediterranea a picco sul mare, le alte montagne ( fino a 2.700 metri) ne fanno un paradiso per escursionisti, campeggiatori, scout, motociclisti.

Cucina e cibo sono simili a quello italiano, anche se non uguale.

Il 23 gennaio 2020, la commissione parlamentare per l’economia per le finanze del Governo Albanese, ha approvato la detassazione delle pensioni di tutti i cittadini albanesi residenti all’estero e di tutti i cittadini dell’Unione Europea che si trasferiranno con regolare permesso di soggiorno in Albania.

L’attuale legge sugli stranieri contiene una serie di difficoltà che vanno dall’ottenimento del visto, al permesso di soggiorno, al permesso di lavoro. In virtù della quale il Ministero dell’Interno ha redatto e sottoposto alla pubblica consultazione un disegno di legge volto a migliorare e agevolare i criteri per l’ottenimento del permesso di assunzione e le procedure per l’ottenimento del visto.

La principale lacuna individuata nell’attuale legge sugli stranieri è il fatto che non prevede il rilascio di un “permesso unico”, ai sensi della Direttiva 2011/98 / UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 2011, “Sulla procedura unica di richiesta di un permesso unico per i cittadini di paesi terzi per lavorare e soggiornare nel territorio di uno Stato membro e per un insieme comune di diritti per i lavoratori di paesi terzi legalmente residenti in uno Stato membro ”. A tal fine, abbiamo lavorato specificatamente con gli articoli del disegno di legge che regolano la quota di mercato del lavoro e il rilascio dei permessi di soggiorno, al fine di integrare il permesso unico, come uno degli obiettivi principali del lavoro. Questo permesso apporterà modifiche sostanziali garantendo un’unica procedura di domanda, per un permesso unico,

Secondo il rapporto di accompagnamento del Ministero della Giustizia, il Progetto di Legge attraverso le sue disposizioni, determina la possibilità di ottenere un permesso di soggiorno per categorie di stranieri che hanno incontrato difficoltà in passato per soggiornare nella Repubblica d’Albania, come segue:

Permesso di soggiorno per apolidi, a garanzia del soggiorno legale per questa categoria;

Permesso di soggiorno per pensionati, permesso che colmerà una lacuna dell’attuale normativa sugli stranieri, fornendo ai cittadini stranieri che sono in pensione nel loro paese d’origine, la possibilità di richiedere un permesso di soggiorno per pensionati, presso l’autorità competente per confine e migrazione nella Repubblica d’Albania, se preferiscono il nostro paese come destinazione dove vivere;

Permesso di soggiorno per lavoratori mobili, cittadini stranieri che lavorano in paesi diversi, non in un ufficio o sede dell’ente, e la loro attività è principalmente un lavoro mobile dove i principali mezzi di lavoro sono gli strumenti informatici;

E infine uno sviluppo molto importante: permesso di soggiorno temporaneo per l’uso di beni immobili di proprietà della Repubblica d’Albania, le cui procedure e criteri sono determinati da una decisione del Consiglio dei ministri.

Per informazioni sull’Albania e consulenze gratuite su contabilità, tassazione, diritto del lavoro, investimenti, internazionalizzazioni, delocalizzazioni, ricerca, selezione e formazione delle risorse umane, immobili, trasferimenti di residenza, certificazioni, non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype:italian.network
https://www.italian-network.net/
https://albaniainvestimenti.com/

https://www.jobinalbania.com/

https://albaniaimmobiliare.com/

Roberto Laera

Roberto Laera È laureato in Scienze Aziendali presso l’Istituto Superiore di Finanza e Organizzazione Aziendale di Milano, con circa 20 anni di esperienza nell’ambito della consulenza aziendale, organizzativa risorse umane, della formazione. È senior consultant di numerose aziende nazionali e internazionali. Ha lavorato tra le altre per George S. May, Telecom Italia Learning Services, Bosch. Dal 2008 amministratore unico di IN Italian Network Sh.p.k. e Albania Investimenti Sh.p.k. con sedi a Tirana in Albania e Bari in Italia, offre consulenza all’internazionalizzazione delle imprese, fiscale, finanziaria e servizi fiduciari. È professore a contratto della Facoltà FASTIP dell’Università Aleksander Moisiu di Durazzo per la materia di “Introduction to Business”. È componente del Advisory Board dell’Università Nostra Signora del Buon Consiglio di Tirana. È delegato per l’Albania di ASSORETIPMI. È referente per i rapporti istituzionali per l’Italia dell’Albania Development Fund
Follow Me:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.