Economia Incentivi e agevolazioni

Sviluppo della Blu Economy in Albania

Blue Economy Development, l’Albania chiede 80 milioni di dollari di debito a World Bank.

Si tratta di un importo di circa 80 milioni di dollari che sarà ricevuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ma sarà implementato dal Ministero del Turismo e dell’Ambiente.

Una sintesi fatta dal governo albanese afferma che il progetto aiuterà a implementare un approccio nazionale e locale alla Blue Economy integrata.

“Questo progetto contribuirà a creare un modello integrato dell’economia blu in Albania che promuova la crescita economica, il miglioramento della vita e crei posti di lavoro mantenendo la salute dell’ecosistema marino e quello della costa. L’area in esame per le attività del progetto è Valona, ​​che ha anche il potenziale per passare da uno sviluppo grigio a uno sviluppo blu sostenibile e resiliente “, si legge nel documento.

In totale, il progetto dovrebbe avere tre componenti. Il primo è consentire all’ambiente dell’economia blu che rafforzerà le politiche e le capacità istituzionali per rimuovere le restrizioni vincolanti allo sviluppo e all’allargamento dell’UE (economia blu) a livello nazionale. Le attività proposte nell’ambito di questa componente includono assistenza tecnica e supporto per la pianificazione dello spazio marino, piattaforme di coordinamento per l’economia blu, revisione della pianificazione e attuazione degli investimenti, valutazione ambientale e sociale strategica del piano di sviluppo dell’area di progetto, sistema di monitoraggio dell’inquinamento con la plastica, introduzione del mercato -strumenti basati per la gestione integrata dei rifiuti solidi, modelli di sviluppo turistico sostenibile, pesca e acquacoltura sostenibili,

La seconda componente è quella dello sviluppo dell’UE in aree selezionate e sosterrà l’implementazione di un modello di economia blu a livello locale attraverso il finanziamento di investimenti integrati su terra, costa e mare. Questa componente sosterrà la preparazione della partecipazione a programmi di azione dell’economia blu che promuovono lo sviluppo di infrastrutture verdi, la protezione della costa dall’erosione e dai rischi di alluvione, la conservazione della biodiversità e la protezione dei paesaggi terrestri e marini, il controllo e la riduzione dell’inquinamento. Durante la fase di preparazione il progetto può aumentare il numero di aree protette, foreste, nonché lagune o zone umide.

La terza componente è relativa all’attuazione del progetto e si concentrerà sul team di gestione del progetto, il personale, la formazione, gli appalti.

Il progetto del governo arriva dopo uno studio della Banca Mondiale pubblicato alla fine del 2020 che ha evidenziato i benefici che potrebbe avere dall’economia blu esaminando le dimensioni dal turismo alla pesca./N.Maho

Questo è un articolo esclusivo di Monitor Magazine, che gode del diritto d’autore ai sensi della Legge n. 35/2016, “Sul diritto d’autore e diritti connessi”.

Per informazioni sull’Albania e consulenze gratuite su contabilità, tassazione, diritto del lavoro, investimenti, internazionalizzazioni, delocalizzazioni, ricerca, selezione e formazione delle risorse umane, immobili, trasferimenti di residenza, certificazioni, non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype:italian.network
https://www.italian-network.net/
https://albaniainvestimenti.com/

https://www.jobinalbania.com/

https://albaniaimmobiliare.com/

Roberto Laera

Roberto Laera È laureato in Scienze Aziendali presso l’Istituto Superiore di Finanza e Organizzazione Aziendale di Milano, con circa 20 anni di esperienza nell’ambito della consulenza aziendale, organizzativa risorse umane, della formazione. È senior consultant di numerose aziende nazionali e internazionali. Ha lavorato tra le altre per George S. May, Telecom Italia Learning Services, Bosch. Dal 2008 amministratore unico di IN Italian Network Sh.p.k. e Albania Investimenti Sh.p.k. con sedi a Tirana in Albania e Bari in Italia, offre consulenza all’internazionalizzazione delle imprese, fiscale, finanziaria e servizi fiduciari. È professore a contratto della Facoltà FASTIP dell’Università Aleksander Moisiu di Durazzo per la materia di “Introduction to Business”. È componente del Advisory Board dell’Università Nostra Signora del Buon Consiglio di Tirana. È delegato per l’Albania di ASSORETIPMI. È referente per i rapporti istituzionali per l’Italia dell’Albania Development Fund
Follow Me:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.