Analisi di mercato

Quali i settori redditizi in Albania?

I dati di ISTAT mostrano che 107 mila imprese attive nel paese hanno guadagnato un totale netto (dopo le imposte), di 159 miliardi di Lek, 1,2 miliardi nel 2017. Rispetto all’anno precedente, gli utili in valore assoluto sono diminuiti del 3,2%. in otto settori chiave, sei di essi hanno visto un calo degli utili in valore assoluto, vale a dire “trasporti e telecomunicazioni”, “costruzione”, “elettricità, gas e acqua”, “servizi”, “alloggio e servizi di ristorazione” “E” commercio “. La crescita degli utili ha registrato solo “industria estrattiva” e “industria di trasformazione”. Il settore “Trasporti, informazione e comunicazione” hanno registrato il più alto calo degli utili in termini assoluti (-4,6 miliardi di ALL), a causa della performance negativa degli operatori mobili, chi ha dichiarato tutte le perdite nel 2017. Poi arriva “elettricità, gas, acqua e trattamento dei rifiuti “(-3,6 miliardi), a seguito di un anno secco che ha deteriorato gli indicatori degli operatori dei sistemi energetici. Il calo degli utili di 3,2 miliardi di Lek ha segnalato la costruzione e il commercio con 1,7 miliardi di lek.

Sebbene i ricavi delle vendite delle aziende siano aumentati dell’8,3%, raggiungendo i 2 trilioni o i 16 miliardi di euro, questo non ha aiutato le imprese a lasciare più soldi entro la fine dell’anno come spese, comprese quelle per il personale, i beni acquistati e altri, sono cresciuti a tassi più alti, quasi del 13%.

Ciò ha portato il tasso di profitto a tutta l’economia a scendere all’8,7%, dal 7,8% dell’anno precedente. Ciò significa che per ogni 100 entrate Lek nell’economia, 7.8 Lek diventa un profitto netto nelle mani delle imprese che operano nel paese.

Commercio e servizi portano il 61% dei guadagni all’economia

La maggior parte degli albanesi vive con il reddito che guadagna da vecchi negozi e dai servizi di alloggio (soprattutto pub e ristoranti). In termini assoluti, i profitti degli scambi commerciali sono stati di circa 510 milioni di EUR e quelli dei servizi e degli alloggi di circa 240 milioni di EUR. In totale, il commercio e i bar-ristoranti che si estendono ad ogni angolo e la catena di hotel generano circa il 61% dei profitti totali nell’economia. Questo è legato all’alto numero di imprese che operano in questo settore, circa 45.000 nel commercio e 20.000 nei servizi, che insieme rappresentano il 60% delle imprese totali nel paese.

In seguito, la costruzione è salita di circa 180 milioni di euro nel 2017, seguita dall’industria di trasformazione (154 milioni di euro), Trasporti, informazione e comunicazione (70 milioni di euro), Industria estrattiva (45 milioni di euro).

I settori più redditizi

I servizi risultano nel settore più redditizio dell’economia, con il 14% dei ricavi che rimane nella parte inferiore dell’utile netto. Rispetto al 2016, il tasso di profitto è sceso di 4 punti percentuali.

La costruzione è al secondo posto, con un tasso di rendimento del 9,3%, in calo rispetto all’anno precedente.

L’industria manifatturiera ritorna con profitti dell’8,1%.

Dopo le continue perdite, l’industria estrattiva ha registrato un tasso di profitto di quasi l’8%, essendo il settore con la migliore performance di redditività nel 2017.

Del commercio, da cui proviene la maggior parte degli albanesi, i tassi di profitto sono scesi al 6,8%.

Bar e ristoranti (alloggio e servizio di ristorazione) non sono più così redditizi. Per ogni 100 lek generati, nel 2017 sono stati guadagnati solo 6,6 lek, da quasi 12 lek dell’anno precedente.

Per informazioni e consulenze gratuite su investimenti, internazionalizzazioni, delocalizzazioni, contabilità, tassazione, diritto del lavoro, ricerca, selezione e formazione delle risorse umane, non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype: italian.network
https://www.italian-network.net
https://albaniainvestimenti.com

https://www.jobinalbania.com

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *