Analisi di mercato

LINEE DI INTERVENTO PER LA PROMOZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE NELLA REGIONE BALCANICA

LINEE DI INTERVENTO PER LA PROMOZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE NELLA REGIONE BALCANICA

La congiuntura attuale impone all’Italia di guardare da una nuova prospettiva i legami storici e la proiezione naturale verso la regione adriatico-balcanica, che si traduce anche nel costante flusso di scambi commerciali e nella presenza sempre maggiore di imprese del nostro Paese nell’area.
Il potenziale della regione dei Balcani per le imprese italiane può essere esplorato appieno grazie a una specifica programmazione di attività che tenga conto allo stesso tempo delle esigenze prioritarie per lo sviluppo socio-economico dei Paesi partner e dell’offerta complessiva del Sistema Italia in termini di tecnologie, know-how industriale, processi e prodotti.
L’Italia riveste un ruolo preponderante nella realtà economica albanese, con prospettive interessanti per le aziende italiane, grazie a una serie di vantaggi competitivi connessi alla posizione geografica e alle vicende storico-politiche.
La regione dei Balcani è una delle aree prioritarie della strategia di diplomazia della crescita tracciata dall’undicesima Cabina di Regia per l’Internazionalizzazione, organo che riunisce Ministeri, Istituzioni territoriali, Enti pubblici di sostegno all’export e mondo delle imprese.
L’obiettivo principale sarà il potenziamento della presenza a livello regionale delle imprese nazionali nei settori a più alto contenuto tecnologico, come infrastrutture, digitalizzazione e start-up, energie rinnovabili, transizione verde, agri-tech.
A queste si aggiungono i settori tradizionali di eccellenza del Made in Italy, a partire dal tessile.
Il perseguimento di tale obiettivo richiede uno sforzo sinergico e corale del Sistema Italia nei confronti di una regione – quella balcanica – che riveste per l’Italia una rilevanza strategica sotto il profilo politico, securitario ed economico.
La stabilità della regione è infatti fondamentale per la sicurezza nazionale ed europea, e continuerà a costituire uno dei pilastri della politica estera italiana. L’Italia ha l’obiettivo di giocare un ruolo di primo piano, puntando ad affermarsi come un interlocutore credibile, aperto al dialogo e alla cooperazione con i Paesi della regione.
Il Piano Strategico per i Balcani evidenzia il ruolo della città di Trieste come cerniera tra l’Italia e la regione danubiano-balcanica. È proprio nel capoluogo friulano infatti che il 24 gennaio 2023 si è tenuta la Conferenza sui Balcani. La strategia dell’Italia si affianca al Piano Economico e di Investimenti varato dalla Commissione Europea per i Balcani occidentali di 30 miliardi di euro, in prestiti e garanzie, corrispondente a 1/3 del PIL dell’intera regione, per sostenere la crescita economica e favorire lo sviluppo delle reti e infrastrutture regionali, la transizione verde e digitale, le PMI e l’imprenditoria giovanile, nonché al pacchetto di misure da un miliardo di euro per far fronte all’impatto della crisi energetica.

PER APPROFONDIRE CLICCA QUI:

Fai clic per accedere a 20230331-Diplomazia-Economica_DEF.pdf

Documento finale della XI Cabina di Regia_16 febbraio 23 (esteri.it)

Per informazioni sull’Albania e consulenze gratuite su contabilità, tassazione, diritto del lavoro, investimenti, internazionalizzazioni, delocalizzazioni, ricerca, selezione e formazione delle risorse umane, immobili, trasferimenti di residenza, certificazioni, non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype:italian.network
https://www.italian-network.net/
https://albaniainvestimenti.com/

https://www.jobinalbania.com/

https://albaniaimmobiliare.com/

Roberto Laera

Roberto Laera È laureato in Scienze Aziendali presso l’Istituto Superiore di Finanza e Organizzazione Aziendale di Milano, con circa 20 anni di esperienza nell’ambito della consulenza aziendale, organizzativa risorse umane, della formazione. È senior consultant di numerose aziende nazionali e internazionali. Ha lavorato tra le altre per George S. May, Telecom Italia Learning Services, Bosch. Dal 2008 amministratore unico di IN Italian Network Sh.p.k. e Albania Investimenti Sh.p.k. con sedi a Tirana in Albania e Bari in Italia, offre consulenza all’internazionalizzazione delle imprese, fiscale, finanziaria e servizi fiduciari. È professore a contratto della Facoltà FASTIP dell’Università Aleksander Moisiu di Durazzo per la materia di “Introduction to Business”. È componente del Advisory Board dell’Università Nostra Signora del Buon Consiglio di Tirana. È delegato per l’Albania di ASSORETIPMI. È referente per i rapporti istituzionali per l’Italia dell’Albania Development Fund
Follow Me:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *