News ed eventi

Ines Mucostepa a capo dell’Unione delle Camere di Commercio

Ines Mucostepa sarà di nuovo in carica per un altro mandato di quattro anni alla guida dell’Unione delle Camere di commercio e dell’industria. Alle elezioni di lunedì per la presidenza della Camera di commercio di Muçostepa, ha ricevuto più voti dell’altro candidato in gara, Pjerin Fielda.

“Il processo è stato normale e il 60% dell’assemblea ha votato, quindi hanno partecipato 64 membri della presidenza 112. Ines Mucostepa ha ricevuto 49 voti mentre Pjerin Fielda 13 voti, 2 voti non validi “, ha dichiarato il commissario Alex Milla.

In precedenza, il 13 giugno, l’Assemblea ha tenuto le elezioni per il presidente del sindacato, la presidenza di 20 membri e l’audit interno dell’istituzione. Ines il 13 giugno ha corso Ines Mucostepa ed Elisabeta Katiaj, con quest’ultima vincitrice.

Ma il candidato Mucostepa ha deciso di contestare le elezioni inviando una lettera al Ministero delle finanze come organo di controllo nel processo delle irregolarità.

Fonti di notizie24 affermano che la lettera che Mucostepa ha inviato al Ministero delle finanze presenta alcuni problemi nel processo di voto. Per questo motivo, il Ministero delle finanze ha istituito un gruppo di audit che ha deciso la rielezione. Ma questa volta è Elisabeta Katiaj, la candidata del 13 giugno che ha contestato le elezioni di lunedì, definendole illegali. Katiaj non faceva parte della corsa nelle elezioni ripetute e afferma di essere stato licenziato senza alcun preavviso.

“È una decisione presa dalla stessa Commissione. Non ho presentato alcuna richiesta di dimissioni. Non sono stato contattato per confermare la mia candidatura per queste elezioni, né dalla Commissione né dalla Camera di commercio di cui sono membro. La mia richiesta era davvero per il processo elettorale illegale, per interrompere il processo di voto e per non essere certificato a seguito di questo processo elettorale che è totalmente in violazione della legge ”, afferma Katiaj.

Ma il segretario tecnico del segretario elettorale afferma che Katiaj avrebbe dovuto compilare il modulo che gli era stato inviato per candidarsi per la rielezione, una mossa che ha dichiarato non avvenuta.

La cancellazione delle elezioni del 13 giugno e la riqualificazione del processo il 29 luglio per il capo dell’Unione delle Camere di commercio sotto il Partito Democratico sono state fatte con l’intervento del Primo Ministro Edi Rama. Il vicepresidente della DP Edmond Spaho afferma che anche il capo del governo sta cercando di acquisire affari.

L’opposizione afferma di aver anche informato le organizzazioni internazionali su queste elezioni.

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *