Albania investimenti

Il Kosovo riceve finanziamenti per la centrale solare da 120 MWda BEI

La Banca europea per gli investimenti concede un prestito di 33 milioni di euro per una centrale solare di 120 MW con capacità massima. La società energetica controllata dal governo KEK prevede di installarlo nell’ex discarica di ceneri di carbone vicino a Pristina.

Il pacchetto di finanziamenti per il progetto Solar4Kosovo fa parte del piano economico e di investimenti dell’Unione europea per i Balcani occidentali che prevede sovvenzioni di 9 miliardi di euro. L’obiettivo è mobilitare complessivamente 30 miliardi di euro.

Il progetto sull’energia solare prevede una sovvenzione di 32 milioni di euro da parte dell’UE

Si prevede che l’impianto proposto produrrà 169 GWh all’anno, ha affermato la Banca europea per gli investimenti. Il sito, di proprietà della Kosovo Energy Corporation (KEK), controllata dal governo, si trova nell’ex discarica di ceneri della sua centrale elettrica Kosova A. Il produttore di energia riceve anche una sovvenzione di 32 milioni di euro attraverso il Balkan Investment Framework Western EU.

“Essendo uno dei più grandi sviluppi di energia rinnovabile nella regione nell’ambito del Team Europe, questo progetto aiuterà il Kosovo a raggiungere i suoi obiettivi di sicurezza energetica e di energia rinnovabile. Insieme alla Commissione Europea e ad altri partner, siamo felici di poter aiutare insieme il Kosovo a gettare le basi per la decarbonizzazione dell’economia locale e la diversificazione del mix energetico, in linea con l’Agenda Verde dell’UE, ha affermato il Vicepresidente. Il presidente Kyriacos Kakouris.

Il valore complessivo dell’investimento è di 107 milioni di euro

La banca tedesca KfW Development concede un prestito di 29 milioni di euro. Il valore totale del progetto, compresi i fondi propri della KEK, è stimato a 107 milioni di euro. La centrale solare tra le città di Obiliq e Fushë Kosova, vicino a Pristina, avrebbe un collegamento sotterraneo con la sottostazione esistente della centrale Kosova A.

“Questo progetto, il più grande del suo genere nella regione, non solo garantisce un metodo sostenibile di produzione energetica, ma accelera anche l’allontanamento del Kosovo dalle fonti energetiche convenzionali”, secondo il ministro delle Finanze, del Lavoro e dei Trasferimenti del Kosovo, Hekuran Murat.

Il Kosovo dipende per quasi tutta la sua elettricità dalle vecchie centrali elettriche a carbone Kosovo A e Kosovo B. I progetti di energia rinnovabile stanno gradualmente guadagnando terreno.

Il resto del progetto Solar4Kosovo riguarda un impianto solare termico per il sistema di riscaldamento centrale della vicina capitale.

Passando ad altre notizie, il governo di Pristina ha fondato la Energy Storage Corp. o ESCorp. Gestirà il progetto della batteria con una potenza operativa totale di 125 MW e 250 MWh di capacità. È finanziato dalla Millennium Challenge Corp. (MCC) degli Stati Uniti.

Si prevede che i restanti 45 MW (90 MWh) saranno di proprietà del gestore della trasmissione, del sistema e del mercato (KOSTT). I sistemi di batterie hanno lo scopo di immagazzinare l’energia in eccesso e stabilizzare la frequenza nel sistema di trasmissione. Il loro valore totale è di 180 milioni di dollari.

Per informazioni sull’Albania e Kosovo, consulenze gratuite su contabilità, tassazione, diritto del lavoro, investimenti, internazionalizzazioni, delocalizzazioni, ricerca, selezione e formazione delle risorse umane, immobili, trasferimenti di residenza, certificazioni, non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype:italian.network
https://www.italian-network.net/
https://albaniainvestimenti.com/

https://www.jobinalbania.com/

https://albaniaimmobiliare.com/

N.Xh / SCANSIONE

Materiale preparato dal portale SCAN TV .

Roberto Laera

Roberto Laera È laureato in Scienze Aziendali presso l’Istituto Superiore di Finanza e Organizzazione Aziendale di Milano, con circa 20 anni di esperienza nell’ambito della consulenza aziendale, organizzativa risorse umane, della formazione. È senior consultant di numerose aziende nazionali e internazionali. Ha lavorato tra le altre per George S. May, Telecom Italia Learning Services, Bosch. Dal 2008 amministratore unico di IN Italian Network Sh.p.k. e Albania Investimenti Sh.p.k. con sedi a Tirana in Albania e Bari in Italia, offre consulenza all’internazionalizzazione delle imprese, fiscale, finanziaria e servizi fiduciari. È professore a contratto della Facoltà FASTIP dell’Università Aleksander Moisiu di Durazzo per la materia di “Introduction to Business”. È componente del Advisory Board dell’Università Nostra Signora del Buon Consiglio di Tirana. È delegato per l’Albania di ASSORETIPMI. È referente per i rapporti istituzionali per l’Italia dell’Albania Development Fund
Follow Me:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *