Albania investimenti Incentivi e agevolazioni

Albania: Supporto finanziario alle PMI

La Direzione delle Politiche di Sviluppo Economico del Ministero delle Finanze e dell’Economia ha redatto il disegno di legge “Sullo sviluppo delle micro, piccole e medie imprese”, al fine di incrementare il sostegno alle imprese per rafforzare la loro competitività e lo sviluppo economico del Paese.

Ad oggi, c’è stato uno scarso interesse per gli schemi di cofinanziamento AIDA, a causa della mancanza di informazioni da parte delle imprese, delle modalità di richiesta tramite posta e non in formato elettronico, mancanza di servizi di supporto alle imprese, ecc. Per questo, si ritiene molto necessario rivedere il quadro normativo per supportare le imprese ad essere coerenti con le proprie esigenze. Non esiste un sostegno finanziario diretto sotto forma di Grants for Research and Development (R&S), inoltre non esistono programmi per finanziare direttamente la cooperazione delle imprese e del mondo accademico, sebbene aziende come gli enti di ricerca abbiano il diritto di richiedere bandi per l’Agenzia Centro nazionale di ricerca,“C’è scritto nel verbale del disegno di legge.

Facendo riferimento alla bozza del rapporto di monitoraggio SEE 2020 del RCC per il periodo 2019-2020, si segnala che sono state trovate statistiche affidabili e complete per la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione (R&S e innovazione) nei paesi della regione come il Montenegro, la Macedonia settentrionale e Serbia, mentre le altre tre economie dei Balcani occidentali (Albania, Kosovo e Bosnia-Erzegovina) non hanno compiuto progressi in questo settore.

Gli obiettivi e i risultati attesi del progetto di legge sono:

-Aumentare del 50% il sostegno alle MPMI;

-Aumento delle applicazioni per le nuove tecnologie da zero attualmente al 50% entro il 2022.

-Aumentare il numero di nuove imprese ogni anno, aumentando anche il numero di dipendenti

-Introduzione di nuovi strumenti finanziari del 10%. rispettivamente per ogni indicatore;

-Aumento del tasso di assorbimento delle sovvenzioni del 100% da parte delle imprese

Per la prima volta, il sostegno statale alle MPMI è strutturato nei seguenti formati:

-Supporto finanziario dal bilancio dello Stato

-Supporto finanziario da donatori nazionali o esteri;

-Garanzia dei prestiti dello Stato secondo la normativa vigente in materia di debito e garanzie dello Stato, in attuazione di politiche speciali del Governo, nel rispetto dei principi e delle regole fiscali sulla sostenibilità del debito pubblico nonché dei vincoli al debito dello Stato e garanzie sui prestiti dello Stato;

-Servizi pubblici per micro, piccole e medie imprese

Il disegno di legge definisce l’obbligo dell’Agenzia albanese per lo sviluppo degli investimenti di amministrare un portale elettronico per gli strumenti finanziari creato con fondi del bilancio statale e con donatori.

Ogni ente che fornisce sostegno finanziario a micro, piccole e medie imprese è tenuto a presentare informazioni ad AIDA entro 5 giorni prima dell’inizio dell’attuazione del regime.

Questo progetto di legge garantisce che la fornitura di sostegno statale attraverso la fornitura di servizi di supporto consisterà in: 1) fornitura di informazioni, 2) consulenza, 3) sviluppo aziendale, 4) formazione, 5) sviluppo o riqualificazione professionale, 6) fornitura di servizi metodologici per imprese e persone fisiche che intendono costituire un’impresa; e 6) qualsiasi altra informazione sul supporto e lo sviluppo dell’impresa.

In questo progetto di legge sono calcolati come costi per il bilancio dello Stato i costi previsti nella Strategia per lo sviluppo e gli investimenti delle imprese 2021-2027, per il sostegno delle micro, piccole e medie imprese, sotto forma di sostegno finanziario (sovvenzioni) e supporto di servizi (formazione, consulenza).

Nel primo anno è previsto un costo complessivo di 13 milioni di ALL, che comprende l’organizzazione di webinar per lo sviluppo dell'”e-business”, la creazione del Settore Formazione presso AIDA con 3 nuovi dipendenti nella struttura di AIDA, il sviluppo del sistema di previsione delle competenze per le imprese.

Nel secondo anno è previsto un costo complessivo di 99,3 milioni di ALL, che comprende la realizzazione del portale di sviluppo e-business (a cura di AIDA), che aiuterà le imprese a selezionare le migliori forme di e-commerce e business. e-commerce” e soluzioni “e-business”), contributi per l’erogazione di formazione e sostegno finanziario alle start-up, contributi per micro, piccole e medie imprese, nonché redazione di report annuali per la previsione dei fabbisogni formativi delle imprese.

A partire dal terzo anno fino al decimo anno, è previsto un costo totale di ALL 93,3 milioni, che comprende la fornitura di sostegno finanziario (contributi) e servizi di supporto alle imprese.

La Direzione Politiche di Sviluppo Economico in quanto responsabile dell’elaborazione delle politiche di sostegno alle imprese ha quantificato i benefici per le imprese diretti (sovvenzioni) e indiretti (organizzazione di corsi di formazione, sviluppo delle competenze, ecc.).

Il principio del “Rapporto qualità-prezzo” viene utilizzato per calcolare la massima efficienza ed efficacia per ogni lek pianificato e speso dal bilancio dello Stato (con il grado di beneficio dell’attività che dovrebbe essere massimo al 100%).

Per informazioni sull’Albania e consulenze gratuite su contabilità, tassazione, diritto del lavoro, investimenti, internazionalizzazioni, delocalizzazioni, ricerca, selezione e formazione delle risorse umane, immobili, trasferimenti di residenza, certificazioni, non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype:italian.network
https://www.italian-network.net/
https://albaniainvestimenti.com/

https://www.jobinalbania.com/

https://albaniaimmobiliare.com/

Roberto Laera

Roberto Laera È laureato in Scienze Aziendali presso l’Istituto Superiore di Finanza e Organizzazione Aziendale di Milano, con circa 20 anni di esperienza nell’ambito della consulenza aziendale, organizzativa risorse umane, della formazione. È senior consultant di numerose aziende nazionali e internazionali. Ha lavorato tra le altre per George S. May, Telecom Italia Learning Services, Bosch. Dal 2008 amministratore unico di IN Italian Network Sh.p.k. e Albania Investimenti Sh.p.k. con sedi a Tirana in Albania e Bari in Italia, offre consulenza all’internazionalizzazione delle imprese, fiscale, finanziaria e servizi fiduciari. È professore a contratto della Facoltà FASTIP dell’Università Aleksander Moisiu di Durazzo per la materia di “Introduction to Business”. È componente del Advisory Board dell’Università Nostra Signora del Buon Consiglio di Tirana. È delegato per l’Albania di ASSORETIPMI. È referente per i rapporti istituzionali per l’Italia dell’Albania Development Fund
Follow Me:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *