Bandi e gare

83 miliardi di investimenti per acqua potabile e servizi igienico-sanitari

83 miliardi di investimenti per acqua potabile e servizi igienico-sanitari

Sebbene l’elevato debito pubblico (71% del PIL) e i principali contratti di investimento stradale limitino lo spazio di bilancio per investimenti in altri settori, il bilancio dello Stato per il 2019 ha rappresentato tutti gli 83 miliardi di investimenti in infrastrutture per acqua potabile e servizi igienico-sanitari .

Questo ammontare di 653 milioni di euro rappresenta le più alte utilità pubbliche su strada, ma gli investimenti sono programmati per estendersi su un periodo pluriennale.

Secondo i dati del Ministero delle finanze, il progetto più costoso a questo riguardo è l’approvvigionamento idrico e il sistema idrico utilizzato nelle zone costiere con un valore di tutti i 62,7 miliardi di euro.

Bere infrastrutture idriche e acque reflue nelle città costiere del paese da Velipoja, Durazzo, Lezha, Divjaka, Vlora, Himara, Saranda richiede almeno 480 milioni di euro di investimenti per tornare alla normalità. In questo importo sono necessari 127,8 milioni di euro per l’infrastruttura di acqua potabile e 352 milioni di euro per il risanamento delle acque reflue.

Le spese più grandi per i bisogni delle acque reflue nella città di Durazzo, circa 134 milioni di euro, 69 milioni di euro sono necessari per la città di Fier e 60 milioni di euro a Scutari etc. Per quanto riguarda l’acqua potabile, maggiori costi necessari per la Vlora e la sua costa, che richiedono circa 73 milioni di euro di investimenti in Fier necessari 12 milioni di euro, 17 milioni di euro a Saranda etc.

L’altra parte dell’investimento comprende altri progetti come gli investimenti nel settore idrico e fognario in città come Tirana, Vlora, Koliku, Ura Vajgurore e altri.

Il Ministero delle Infrastrutture stima che le infrastrutture nello spazio costiero necessitino investimenti in quasi tutti i suoi settori. La più problematica è la situazione dell’infrastruttura di approvvigionamento idrico, fognatura e trattamento dei rifiuti.

Oltre alle aree rurali, che sono in gran parte non interessate da questi servizi, dove la copertura delle infrastrutture è stata effettuata in modo informale, sono state evidenziate anche le aree urbane.

Il Ministero delle Infrastrutture afferma che la priorità a tutte le unità del governo locale via mare, o colpite da risorse idriche, dovrebbe essere la gestione integrata delle risorse idriche, dove le misure concrete per la regolamentazione del problema della rete di trattamento delle acque reflue acque inquinate e gestione dei rifiuti urbani al fine di proteggere le risorse dalla contaminazione delle attività umane.

Per informazioni e consulenze gratuite su investimenti, internazionalizzazioni, delocalizzazioni, contabilità, tassazione, diritto del lavoro, ricerca, selezione e formazione delle risorse umane, non esitate a contattarci:

info@italian-network.net

+39 0808806237 Voip (gratuito)

Skype: italian.network
https://www.italian-network.net
https://albaniainvestimenti.com

https://www.jobinalbania.com

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *